#Recensione: Le Lame Scarlatte di Rob Himmel

01.04.2019


TRAMA

L'equilibrio è stato infranto. I pezzi sono sulla scacchiera. Il gioco del potere è cominciato... e reclamerà sangue. 

Quando Lince, il più celebre assassino di Ganderia, fa ritorno nella capitale dopo dieci anni di assenza, gli equilibri di potere vengono infranti. Le otto organizzazioni che gestiscono nell'ombra la vita della città abbandonano il loro torpore e ricominciano a tessere intrighi. Re Nuldest è disposto a qualunque cosa pur di scoprire perché, dopo tutto questo tempo, l'uomo sia ricomparso in città e non esita a mobilitare l'Ordine. E Anguilla non esiterà a rincorrere il suo sogno: divenire il miglior assassino della storia, facendosi un nome sulla pelle di Lince... Persino Regina è pronta a calare le sue carte. Il gioco degli intrighi è cominciato. Chi trionferà?


RECENSIONE 

Un esordio davvero niente male. Non lo considero nulla di particolarmente eccezionale, ma mi è piaciuto. La lettura è scorrevole, la trama riesce ad intrigare sebbene ci sia una moltitudine di personaggi che non sempre  vengono gestiti adeguatamente, a mio parere, ma ce ne sono alcuni caratterizzati abbastanza bene da far suscitare antipatia o simpatia nei loro confronti, mentre altri sono risultati più scialbi e piatti, come è normale che sia. 
Le uniche cose che mi hanno fatto storcere il naso sono stati alcuni errorini a livello grammaticale, anche se non si tratta di niente di scandaloso, e alcuni errori di punteggiatura, che è uno degli aspetti a cui tengo di più. Ma alla fin fine, la storia è carina e mi sono dimenticata facilmente dei refusi. (Di recente è stata pubblicata una seconda versione sia eBook che cartacea migliorata e con una copertina nuova).
Ho apprezzato molto l'idea di affibbiare agli assassini dei nomi di animali in base alla loro personalità, una trovata originale e interessante. Ammetto che mi sarebbe piaciuto conoscere i veri nomi dei personaggi, non solo degli assassini; credo che avrebbero dato loro una sorta di completezza che è venuta a mancare. 
Verso la fine ci sono dei plot twists che hanno attirato la mia attenzione, anche se forse certuni sono stati gestiti in maniera frettolosa. Tuttavia, devo essere sincera, di questo romanzo non mi è rimasto molto. La storia è apprezzabile e la narrazione celere, ma non mi sento di enfatizzarla ulteriormente. Ciononostante, la conclusione l'ho trovata perfetta e quasi quasi ho avuto la curiosità di sapere cosa sarebbe successo negli anni successivi. 
Un punto a favore per questo libro, la copertina. Ben fatta e attraente. La nuova edizione è altrettanto bella e Antonello Venditti, secondo me, è uno dei migliori artisti italiani, così come la Dark Zone Edizioni è un'ottima casa editrice che sforna sempre romanzi con copertine fantastiche. 
Leggerò sicuramente altro di Rob Himmel, una delle prossime letture sarà "Il Tempo dei Mezzosangue - L'Ascesa della Chimera" di cui scriverò di certo la recensione. 
Ricordo, inoltre, che "Le Lame Scarlatte" ha ottenuto la terza posizione nel concorso "Trofeo Cittadella 2018" durante il Deepcon. 



Rating:
3,75/5


Sito ufficiale dell'autore: www.robhimmel.com

Puoi trovare il romanzo su: 
Amazon | Feltrinelli | Mondadori | Libreria Universitaria | Dark Zone Edizioni